Sistema di gestione

Il sistema di gestione della qualità

Il laboratorio ha definito la propria politica per la qualità e il proprio sistema di gestione in una dichiarazione della Politica per la Qualità e in un Manuale della Qualità. La Politica per la Qualità contiene gli obiettivi e gli indirizzi generali espressi in modo formale dalla Presidenza e Direzione.
Il manuale della Qualità contiene i programmi, le procedure, le istruzioni necessarie per assicurare la qualità dei risultati delle prove e/o tarature.
Il Sistema di Gestione della Qualità costituisce una grande innovazione nel modo di gestire l'azienda fino al punto di dare alla stessa una "nuova costituzione".
La Gestione per la Qualità è responsabilità della Direzione e della Presidenza.
Gli strumenti che la Presidenza e la Direzione dispongono per organizzare il Sistema di Gestione della Qualità sono suddivisi in tre macroprocessi:

  • Gestione delle Risorse
  • Gestione della Documentazione
  • Gestione del Sistema di Autocontrollo

Il sistema di gestione delle risorse prevede una gestione organizzata delle risorse umane e materiali.

Il sistema di gestione della documentazione prevede una strutturazione del sistema documentale della qualità.
La gestione del sistema di autocontrollo prevede l'attuazione di un sistema di monitoraggio continuo di tutte le attività intraprese dal laboratorio.

Dichiarazione della politica per la qualità aziendale

Il Sistema di Gestione della Qualità costituisce una grande innovazione nel modo di gestire l'azienda fino al punto di dare alla stessa una "nuova costituzione".
Il processo chiave per realizzare questo obiettivo è la Politica per la Qualità.
Con la Politica per la Qualità ci si propone di tracciare la strategia del "Centro Ricerche Marine".
Gli obiettivi strategici prefissati potranno essere trasformati in risultati mediante azioni sistematiche e concrete alle quali parteciperà l'intera struttura organizzativa del laboratorio sotto la supervisione della direzione.
Sarà necessario dare sempre più enfasi al parere dei nostri Clienti interni ed esterni monitorando sistematicamente l'efficacia delle nostre azioni attraverso indagini conoscitive interne ed esterne.
La diagnostica di laboratorio é quella che maggiormente ha subito l'influenza della frenetica evoluzione tecnologica supportata inoltre dalla necessità di offrire ai Clienti indagini sempre più nuove ed affidabili.
Quei laboratori che hanno sentito l'esigenza di adeguarsi a questa nuova tendenza si sentono più vicini ad un Sistema Qualità certificato, in quanto, vuoi per mentalità, vuoi per la necessaria organizzazione del laboratorio una struttura affidabile ha già implementato un sistema di controllo a tutti i livelli.
Si tratta quindi di riorganizzare tutto il lavoro secondo quanto espressamente indicato dai vari punti della Norma.
La scelta di accreditare la struttura secondo la Norma UNI CEI EN 17025 porterà indubbi benefici all'economia di scala dell'intera organizzazione.
Verranno sicuramente vagliate con maggiore strategia le scelte dei fornitori, delle apparecchiature, dei reagenti: è di fondamentale importanza mettere in atto tutte quelle iniziative tendenti ad ottenere un prodotto di qualità adeguata al più basso costo possibile.
Questo obiettivo potrà essere raggiunto con un cambiamento di mentalità di tutti gli operatori e ai differenti livelli di responsabilità coinvolgendo tutti nella gestione dell'organizzazione, favorendo con la crescita culturale del personale, quella dell'organizzazione.
Se si riuscirà a fare in modo che uno dei principali obiettivi della Direzione sia quello di motivare tutti gli operatori, sicuramente la struttura avrà a disposizione dei professionisti, a differenti livelli, che porteranno un valido contributo all'economia e all'immagine del Laboratorio.

Sulla base di questa premessa, il Presidente definisce alcune linee guida prioritarie:
Miglioramento dell'affidabilità analitica raggiungibile mediante il monitoraggio continuo delle analisi effettuate utilizzando le tecniche del controllo di qualità intra ed inter laboratorio, strumenti indispensabili per garantire la stabilità del risultato e per verificare eventuali scostamenti.
Miglioramento della qualità del servizio offerto agli utenti attraverso l'attivazione della rilevazione dei reclami e la predisposizione di indagini conoscitive che costituiranno il riferimento per una misurazione continua e periodica del livello qualitativo offerto e della ridefinizione delle attività di assistenza che forniamo ai nostri Clienti. L'obiettivo prioritario sarà quello di ridurre sistematicamente il numero dei reclami ricevuti in relazione alle specifiche fornite ai Clienti, e di attuare una serie di azioni volte a modificare quelle caratteristiche del servizio che non sono aderenti alle necessità degli utenti.
Miglioramento della competitività del laboratorio attraverso una riduzione dei costi di produzione ed incremento della produttività. In questa ottica si inseriscono:

  • un diverso rapporto con i fornitori nell'ambito di una selezione ancora più rigorosa attraverso la ricerca di un rapporto di collaborazione sempre più chiaro ed efficace per fare scelte sia nell'ambito diagnostico che strumentale più coerenti e razionali;
  • accurata scelta delle ditte fornitrici e concentrazione degli acquisti in modo tale da favorire un maggiore potere contrattuale dei rifornimenti e di conseguenza una migliore gestione economica;
  • miglioramento del sistema informatico.

Miglioramento dell'addestramento del personale attraverso una continua ed attenta individuazione di esigenze specifiche e delle modalità di espletamento della formazione organizzando incontri di aggiornamento anche su argomenti di sicurezza e prevenzione (protezione dal rischio biologico, legge 626, etc.), Sistema Qualità e nel settore analitico.

Il Direttore espressamente delegato dalla Presidenza:

  • si impegna affinché gli obiettivi definiti siano compresi, accettati ed attuati da tutti, a fare in modo che tutto il personale coinvolto nelle attività di prova e taratura familiarizzi con la documentazione della Qualità ed applichi le disposizioni e le procedure definite quotidianamente nel proprio lavoro, ed in ultimo si impegna a verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi stessi che sarà oggetto del Riesame del Sistema Qualità da parte della Direzione;
  • dichiara di voler operare per il miglioramento continuo del livello di servizio offerto e delle competenze dei propri collaboratori nel campo della diagnostica di laboratorio al fine di offrire servizi rispondenti esattamente a quanto atteso dai Clienti ed a soddisfare sia requisiti cogenti che regolamenti in modo da accrescere la propria visibilità sia a livello nazionale che internazionale;
  • si impegna affinché il concetto di miglioramento continuo dell'efficacia del sistema di gestione diventi patrimonio di tutti, poiché ritiene questo aspetto di fondamentale importanza per il raggiungimento di un buon livello di qualità del prodotto/servizio fornito;
  • garantisce che il Sistema Qualità sia conforme ai requisiti specificati nella norma ISO/IEC 17025 ed ai requisiti prescritti dall'ente di accreditamento (ACCREDIA).

La Presidenza mette a disposizione per il raggiungimento degli obiettivi:

  • le risorse materiali quali locali, impianti ed attrezzature di supporto, strumenti di misura necessari per l'esecuzione delle prove oggetto dell'accreditamento;
  • la disponibilità a finanziare i costi per la manutenzione e taratura degli strumenti;
  • il finanziamento di corsi per l'aggiornamento e la formazione del personale;
  • il finanziamento per la partecipazione a circuiti interlaboratorio;
  • l'acquisizione di ulteriore personale da aggiungere nel proprio staff qualora si rendesse necessario.

Il Presidente
Attilio Rinaldi

Vai al menù Vai alla ricerca nel sito Vai al contenuto Vai al footer