Chi siamo

La FONDAZIONE CENTRO RICERCHE MARINE nasce nel 1965 come Centro Universitario di Studi sulla Fauna Marina Commestibile in base ad una convenzione tra il comune di Cesenatico e la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bologna, allo scopo di promuovere attività didattica e di ricerca sulla produzione ittica.
Nel 1993 il Laboratorio viene nominato Laboratorio Nazionale di Riferimento per le Biotossine Marine (NRL) dalla Comunità Europea con Decisione del Consiglio 93/383/CEE del 14/06/93 (G.U.C.E L.166/31 del 8/7/93), riconoscimento confermato con Decisione 1999/312/CE (G.U.C.E. L 120/37 dell’8/5/99). Il CRM, già iscritto negli elenchi del Ministero della Salute come soggetto autorizzato a svolgere attività di autocontrollo degli alimenti, dal 5 marzo 2007 è inserito nell’elenco regionale (Regione Emilia-Romagna) dei laboratori che effettuano analisi nell’ambito delle procedure di autocontrollo delle imprese alimentari. Il CRM è iscritto all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del Ministero dell’Università e Ricerca Scientifica e Tecnologica.
Il Laboratorio opera in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17025 ed è accreditato ACCREDIA per l’esecuzione di prove chimiche, biotossicologiche e microbiologiche su molluschi, acqua e matrici alimentari in genere.
Nel 2014 la Fondazione Cervia-Ambiente entra a far parte della FCRM, portando con sé la sua consolidata esperienza nel campo dell’educazione ambientale, nella gestione integrata delle zone costiere e il prestigioso “Premio Cervia-Ambiente”.

Organizzazione
La Direzione del CRM si compone di un Consiglio di Amministrazione che provvede alla gestione amministrativa ordinaria; elegge il Presidente, cui è affidata la rappresentanza legale della Fondazione, ed il Direttore, cui spetta la responsabilità amministrativa e di coordinamento delle attività dei settori in cui è articolato il Laboratorio.

Attività di Ricerca
Il CRM svolge, sia in proprio che in collaborazione con altri Enti (pubblici e privati), una intensa attività di ricerca.
L’esperienza e le importanti conoscenze maturate in questi anni di studi e di ricerche sul Mare Adriatico, costituiscono un prezioso requisito per l’inserimento in programmi di ricerca finalizzati in campo ambientale (fenomeni distrofici, Harmful Algal Blooms, mucillagini) ed igienico-sanitario (qualità e sicurezza alimentare, valorizzazione della produzione ittica).
Il CRM ha partecipato a programmi di ricerca finanziati dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Emilia Romagna, dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dal Ministero dell’Ambiente, dal Ministero della Salute, dall’UE (Programma transfrontaliero Adriatico); collabora in maniera continuativa con enti pubblici e privati di ricerca, quali gli Atenei di Bologna, Modena e Reggio Emilia, ICRAM, ARPA, IISSZZ, UUSSLL, Romagna Acque-Società delle Fonti SpA.
Negli ultimi anni l’attività di ricerca si è estesa anche al monitoraggio delle fonti di approvvigionamento della rete idrica destinata al consumo umano.
L’impegno del CRM nei prossimi anni sarà principalmente rivolto all’innovazione, nell’ambito dei sistemi regionale, nazionale ed europeo, al fine di affrontare in modo adeguato e tempestivo i problemi sanitari ed ambientali emergenti.

Composizione Societaria
La FCRM è una Fondazione di partecipazione, è un Ente di diritto privato in controllo pubblico.

Fondatori Promotori:

  • la Regione-Emilia Romagna;
  • l’ Università degli Studi di Bologna;
  • le Amministrazioni Provinciali di Forlì-Cesena e Rimini;
  • i Comuni di Cervia, Cesenatico, Ravenna e Rimini;
  • le Camere di Commercio I.A.A. di Ferrara, Ravenna e della Romagna (Forlì-Cesena e Rimini);
  • le Fondazioni delle Casse di Risparmio di Cesena, Forlì e Ravenna.

Fondatori:

  • Romagna Acque – Società delle Fonti S.p.a
  • Comune di Bellaria - Igea Marina

Presidente: dott. Attilio Rinaldi
Direttore: dott.ssa Anna Milandri

Vai al menù Vai alla ricerca nel sito Vai al contenuto Vai al footer